Google PlusFacebook

Premi e Recensioni

Vi racconto una storia...

Ai tempi della Contea di Modica tutto l'olio prodotto veniva venduto a peso d'oro. Era quindi considerato un elemento prezioso, tant'è vero che quando cadeva a terra un pò d'olio era segno di disgrazia. Ancora oggi in qualche famiglia perdura questa superstizione.

Secondo una leggenda paesana, tramandata di generazione in generazione, si narra che una ragazza di nome Margherita, al servizio della contessa madre, versando l'olio in una pietanza fece cadere a terra una caraffa piena d'olio, riversandolo tutto a terra. La contessa mettendosi le mani in testa gridò: “Disgrazia nella nostra Contea!”. Alcuni giorni dopo arrivò una notizia da Palermo: il conte era stato arrestato ed esiliato, in cambio della pena capitale, come conseguenza di uno scontro in armi avuto con un suo rivale. Così dovette passare diversi anni nelle prigioni di Motta, l'attuale Motta Sant'Anastasia, prima che gli venisse concessa la grazia, potendo così fare ritorno a Modica.

Dopo la notizia dell'esilio, la contessa allontanò per sempre la ragazza dalla Contea di Modica. La ragazza si rifugiò nella zona tra Giarratana e Palazzolo, dove venne accolta con tanto rispetto e stima. Questa zona prese, in suo onore, il nome di Santa Margherita, proprio perchè la donna, praticando dei massaggi con l'olio sulle persone affette da malattie della pelle e da dolori reumatici, apportava enormi benefici, considerati veri e propri miracoli.

Antonino Cannata

 

  • Sol d'Oro - Gran menzione 2010
  • L'oro d'Italia - Menzione di merito 2010
  • Premio L'Orciolo d'Oro - 2009
  • Premio L'Orciolo d'Oro - 2006
  • Olio capitale - 2009
  • Oro Giallo - 2008
  • Montiferru - 2006

Barbara Palombelli

Giornalista e Presentatrice TV

"Ho provato il vostro olio in un ristorante di Modica...un olio buonissimo!!!

I miei complimenti!"

 

Claudio Cerasuolo

Cannata ama la sua terra e non sopporta la mancanza di rispetto verso il territorio. [...] E' uno dei più qualificati produttori d'olio ma nelle sue terre ci sono anche carrubi e mandorli. 

E ancora:

Cannata produce uno dei migliori oli della Sicilia.